Motor France

Motor France

  • Concessionaria ufficiale

Auto elettriche: al via la collaborazione tra Rimac Concept One e Camel Group

03 ottobre 2017

I cinesi sempre più all’attacco nel nascente mercato delle auto elettriche. Camel Group, colosso asiatico delle batterie con una capacità produttiva di 2 GWh annui di accumulatori al litio per auto elettriche, ha chiuso l’accordo con il produttore croato di supercar EV Rimac Automobili.

L’azienda, per capire di cosa stiamo parlando, che l’anno scorso presentò al Salone di Ginevra la Rimac Concept One con quattro motori elettrici da 1088 CV in totale e 1.600 Nm di coppia. Dei trenta milioni totali 3 milioni verranno indirizzati alla consociata di Rimac Greyp Bikes, che produce e-bike di alta gamma.

Mate Rimac, fondatore e CEO di Rimac e Greyp, festeggia la chiusura dell’accordo di founding: “Questo investimento ci aiuterà ad accelerare la nostra crescita, immettere nel mercato nuovi modelli ed espandere la nostra presenza globale. Due aree chiave stanno costruendo una nuova fabbrica allo stato dell’arte per le nostre tecnologie e lanciando la nostra supercar di prossima generazione, che verrà presentata al mondo l’anno prossimo“.

Liu Changlai, CEO di Camel Group, conferma le intenzioni dei cinesi in fatto di auto elettriche: “La nostra strategia è di muoverci in maniera aggressiva nel nuovo business dei veicoli elettrici, offrendo sistemi avanzati di batterie, motori e altri componenti ai maggiori produttori di veicoli commerciali e e autovetture in Cina. Dopo aver studiato in profondità il mercato, in cerca di un technology partner, Rimac ci è sembrata la scelta migliore“.

Partnership finanziaria e industriale allo stesso tempo, quindi, tra Rimac e Camel: se la prima porta a casa un budget da 30 milioni da spendere in ricerca e potenziamento degli stabilimenti produttivi, la seconda mette le mani su tecnologie evolute necessarie a competere in un mercato potenzialmente vergine.

Se è vero, infatti, che i noti e storici produttori di auto a benzina e diesel non stanno certo a guardare, è innegabile anche che entrare da outsider nel mercato delle auto elettriche è possibile. Specialmente se hai un immenso mercato internonel quale farti le ossa e accumulare miliardi di yuan.

Come dimostra il caso Tesla, infatti, per giocare da protagonisti nel mercato delle auto elettriche “basta” avere due cose: tanti soldi e ottime tecnologie.